Nell’operoso Veneto che produce tra i migliori prodotti del made in Italy, fra i nomi sinonimo di maglieria di alta classe, spicca per la sua maestria e per la sua tradizione familiare il nome di Anna Viero.
Lei e le sue quattro sorelle, nate poco lontano da Sandrigo, in provincia di Vicenza, si sono avvicinate alla maglieria grazie agi incontri fortuiti, prima, e poi per la fama costruita attraverso il ragguardevole risultato del loro lavoro, apprezzato sia per la modellistica, sia per la finitura dei capi realizzati con filati di altissimo pregio.
Da oltre cinquant’anni, Anna Viero lavora i filati più esclusivi e dal 1988 nel suo laboratorio-atelier di Sandrigo, idea e produce artigianalmente capi con filati di altissima qualità forniti esclusivamente dalla Loro Piana SpA.
L’attività di Anna Viero inizia nei primi anni ’50 in un piccolo laboratorio familiare della campagna veneta. La nascita del suo laboratorio nasconde una storia, storia di vita legata ai trascorsi bellici delle nostre terre. Ad insegnare l’arte della maglieria alle cinque sorelle Viero (in primis a Mariella, la maggiore), fu una donna che durante la seconda Guerra Mondiale era andata profuga in quel di Pozzoleone con la sua antica macchina per lavorare a maglia; e grazie ai suoi insegnamenti le sorelle Viero hanno vestito con i loro capi gli abitanti di tutto il territorio.

La lavorazione artigianale e i capi interamente rifiniti a mano erano già allora la grande passione di Anna, la più piccola delle sorelle. E in seguito, dopo varie esperienze in gioventù di maglieria artigianale e di modellista, sceglie di puntare sulla lavorazione del puro cashmere, come allora facevano in pochi, fondando l’attuale laboratorio che dal 1989 si propone di perpetuare nel tempo l’antica passione di famiglia per la maglieria e per la cura dei particolari e delle rifiniture a mano nei capi della sua collezione.
Anna Viero, così come le sue figlie Federica e Carla, che negli ultimi anni le si sono affiancate, sono guidate nel loro lavoro da una profonda passione.
Passione che, combinata ad una certosina pazienza, permette loro di elaborare lavorazioni sempre nuove, mettere a punto finiture, ottimizzare i finissaggi. E tutto questo, con l’obiettivo prioritario di arrivare ad esaltare il filato che, tra le loro mani, è pronto a diventare una creazione perfetta quanto preziosa.